LE CITTÀ DEL BAROCCO SICILIANO

Noto

Noto

Ragusa Ibla

Ragusa Ibla

Caltagirone

Caltagirone

 

LE CITTÀ DEL BAROCCO SICILIANO - CODICE ISPIRAZIONE DI VIAGGIO: DF4IT0044

La Sicilia è uno scrigno di tesori storici, artistici e culturali. Il Barocco è proprio uno dei tanti tesori che punteggiano le città siciliane, splendidamente incastonate in luoghi pittoreschi dal fascino fuori dal tempo.

Gli esempi più fulgidi del meraviglioso Barocco Siciliano sono stati inseriti nel 2002 nella lista del Patrimonio dell’Umanità Unesco con la denominazione “Le città tardo barocche del Val di Noto”.

Il sito, culmine del Barocco europeo, comprende tre interi centri storici, Noto, Caltagirone e Ragusa, alcune specifiche aree urbane di Catania e Scicli e alcuni monumenti isolati situati a Modica, Palazzolo AcreideMilitello Val di Catania.

Questi centri hanno una caratteristica in comune: furono tutti ricostruiti dopo il devastante terremoto del 1693, che rase letteralmente al suolo interi centri abitati. Il volto attuale di questa parte della Sicilia è quindi il risultato di una ricostruzione di città pensate come opere d’arte, veri capolavori dell’architettura tardo barocca del 17° secolo. 

Parlando di Barocco, non possiamo che partire da Noto. Imperdibili nel centro città, la Porta Reale, la Chiesa di Santa Chiara e Convento delle Benedettine, la Cattedrale e il bellissimo Palazzo Nicolaci.

Percorriamo il nostro filo rosso che unisce le città del barocco e arriviamo a Ragusa Ibla, con il Duomo di S. Giorgio e la sua bella scalinata, la Chiesa di San Giuseppe i suoi Palazzi nobiliari e l’imperdibile punto panoramico offerto dal Giardino Ibleo. Ragusa Superiore racchiude la maestosa Cattedrale di San Giovanni circondata da capolavori di arte barocca come la chiesa del Collegio di Maria Addolorata.

Restando tra i siti Patrimonio dell’Umanità UNESCO abbiamo ancora tanti tesori del Barocco da scoprire, tra la “dolce” Modica (Duomo di San Giorgio-Chiesa di San Pietro), Palazzolo Acreide (Chiesa di San Sebastiano-Basilica di San Paolo-Palazzo Judica), Caltagirone (patria della ceramica artistica, Chiesa di S. Maria del Monte con la scala monumentale omonima), Scicli (Via Mormino Penna-Chiesa di San Matteo-Palazzo Beneventano) e infine Militello Val di Catania (Municipio, Palazzo Baldanza/Denaro).

Catania stessa possiede straordinari esempi di architettura tardo barocca (Palazzo Biscari-Palazzo Valle-Via Sangiuliano-Via Crociferi-Museo Belliniano-Villa Cerami) di cui alcuni con l’uso eccezionale della pietra lavica.

Le città del Barocco siciliano, un itinerario attraverso storia, letteratura, architettura e cultura che vi lascerà senza fiato.

 

Contattaci in Agenzia per dettagli, tour e prenotazioni in Sicilia e nelle città del barocco.